3 Novembre 2013

Adoro il tuo modo di raccontare, quel mix perfettamente riuscito di linguaggio scurrile, pensieri delicati e descrizioni essenziali in grado di creare immagini così vere da indurti quasi a credere che stai guardando un film e non leggendo un libro. E non è solo una questione di “illusione visiva” e basta, è incredibile la sensazione di partecipazione che riesci a dare a chi lo legge: non so quante volte mi sono sorpresa a sorridere tra me alle battute dei personaggi, quasi fossi stata anch’io li, a vivere quelle situazioni. Altra cosa che ho apprezzato tantissimo il fatto che la storia non risulti mai banale, mai scontata, nemmeno per un attimo, riesci a tenere alta la tensione e la curiosità dall’inizio alla fine del libro. Solo dopo averlo letto ho capito davvero quel “Sin oltre l’ultima riga.”
Che altro? Non posso che augurarti il meglio, te lo meriti. Buona fortuna!”